Gruppo adorazione Eucaristica

 

GRUPPO MOVIMENTO EUCARISTICO

Cos'è questo Movimento che stà conquistando molti cuori in Italia e nelle nazioni dove le nostre sorelle Doretee prestano il loro prezioso servizio?. Come mai questo entusiasmo?. Come si spiega questo desiderio di essere più vicini al Signore e sentirsi appagati nel silenzioso colloquio con Lui?.
LA SORGENTE: in breve la storia.
Il 12 agosto 1887 nasce l'ADORAZIONE PERPETUA, ovvero continuativa, senza interruzione, notte e giorno, ma solo per le Suore. Lo Spirito Santo si fa presente e il 23 Luglio 1914 l'adorazione è aperta ai laici. Per questa occasione viene inaugurata il forma solenne l'attuale chiesetta Paradiso a Vicenza in via San Domenico, dove riposano anche le spoglie di Santa Maria Bertilla e del fondatore San Giovanni Antonio Farina. Soffia ancora lo Spirito Santo e, su richiesta dei laici, nasce il MOVIMENTO EUCARISTICO, che in poco tempo ha abbracciato molte zone dell'Italia, dove operano le sorelle Dorotee. Le prime gocce di questa sorgente timidamente caddero anche a Montebello Vicentino. Il gruppo ha iniziato nell'anno 1994 all'interno della Scuola materna; da tempo attendavamo il momento opportuno per trasferire la nostra adorazione alla S.S. EUCARISTIA nella sede normale: la Parrocchia. La chiesetta della Sacra Famiglia,  dietro l'attuale Parrocchiale, era in uno stato di abbandono, ma il nostro compianto Don Antonio Mozzo l'ha fatta restaurare. Era il nostro momento. Il 30 Settembre 1998 chiedemmo la possibilità di avere a disposizione per tutto l'anno questa chiesetta, rendendoci disponibili alla pulizia a procurare eventuali arredi necessari e all'apertura e chiusura della stessa; la risposta fu affermativa. Iniziammo subito, facendo tesoro delle parole del Vescovo di allora Monsignor Pietro Nonis in cattedrale a Vicenza nel CENTENARIO dell'ADORAZIONE PERPETUA: in quelle Parrocchie dove non si adora GESÙEUCARISTIA, la FEDE, nostro patrimonio prezioso, lentamente scomparirà. Avvisammo quindi la Superiora Generale delle Suore Dorotee Figlie dei S. S. Cuori, Suor Biancarosa Zocca, che premurosamente così ci rispose il 7 Novembre 1998: <<Con gioia ho letto la lettera e ammirato la foto della chiesetta, nella quale si adora settimanalmente GES nel suo SACRAMENTO d'AMORE. Sono molto contenta che aumentino gli angoli "PARADISO" (anche perché la nostra chiesetta l'abbiamo denominata "PARADISO N°2)  dove la preghiera assume il respiro del mondo e si fa supplica incessante per tanti problemi, sofferenza, angoscia della società attuale, dei giovani e delle famiglie in particolare. L'espansione del MOVIMENTO EUCARISTICO con il conseguente desiderio di ADORARE-AMARE-RIPARARE per tanti fratelli, che non hanno la grazia di farlo è per me un dono del Signore, che vuol salvare tutti servendosi anche della nostra umile collaborazione. Sia EGLI sempre la guida sapente e illuminante di ogni incontro, di ogni iniziativa, affinché quanto si realizzi porti il segno inconfondibile del suo AMORE. >> Passarono gli anni, il M.E. maturò talmente da fare un passo di qualità: l'ADORAZIONE SILENZIOSA. Tutto tace per GESÙ, contatto spirituale, profondo e personale in cui viviamo con GESÙ i nostri problemi, le nostre difficoltà, le nostre speranze spirituali e morali. É un abbraccio intimo di amore con GESÙ/persona viva. Essere adulti nella FEDE è saper nel silenzio parlare con DIO. L'ADORAZIONE SILENZIOSA è nata per questo. GESÙ prima di mettersi in comunione con il PADRE si è appartato nel deserto in preghiera per 40 giorni e 40 notti. Attraverso questo silenzio, l'animo scopre, vive, si trasfigura e percepisce che DIO non è lontano ma vive in Esso. È nel silenzio totale che si entra in un'altra dimensione; è la scoperta gioiosa della FEDE: Dio per mezzo di GESÙ EUCARISTIA ci fa dono della Sua presenza corporea e spirituale. Il tempo scorre veloce, i pensieri, le confidenze, i bisogni riempiono questo tempo d'amore con GESÙ totalmente in profondità che ogni cosa che ci circonda sparisce lasciando il posto solo per l'ETERNO. Che cos'è il SILENZIO?. È mancanza di rumori, suoni, voci, parlare. È quiete e deve essere profondo, perfetto. Il rumore, il vociare, le distrazioni, sono ostacoli che deviano il pensiero e difficilmente fanno gustare l'amicizia con DIO. Questo movimento educa interiormente, aiuta la propria FEDE senza FANTASMI o GESTI ECLATANTI, il resto arriva nel silenzio amoroso di GESÙ automaticamente. L'EUCARISTIA questa forza invisibile trasforma i sentimenti umani in divini. Apre i cuori, innesta quella scintilla di DIO che abbellisce e ci prepara ad essere in DIO con GESÙ. Non saremo noi che viviamo, come dice San Paolo,è GESÙ/DIO che vive in noi. Gli adoratori sono un dono per le Parrocchie, perché con le loro preghiere intercedono presso DIO. Attualmente l'ADORAZIONE: ogni giovedì alle 17.30. Segue la Santa Messa.

Renzo Pesavento